ENAC: Nuove regole per i Sistemi Aerei a Pilotaggio Remoto

Pubblicato l’Emendamento 4 del Secondo Regolamento “Mezzi Aerei a Pilotaggio Remoto”

L’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile ha pubblicato, sul proprio sito web (https://www.enac.gov.it) alla sezione “Normativa”, l’Emendamento 4 dell’Edizione 2 del Regolamento “Mezzi Aerei a Pilotaggio Remoto“.

Con la nuova Edizione, approvata dal Consiglio di Amministrazione con delibera n. 14/2018, l’ENAC intende anticipare una previsione del prossimo regolamento europeo che consentirà di effettuare le operazioni in categoria “specific”, associabili alle operazioni critiche del regolamento ENAC in scenari standard, nel regime di “Declaration” e non di “Authorization”.

Applicando gli scenari standard l’operatore è quindi sollevato da tutte le valutazioni tecniche di analisi del rischio in quanto aprioristicamente effettuate dall’Ente e, di fatto, con una propria dichiarazione attesta di avere un mezzo idoneo per operare nello scenario di competenza e di rispettare tutte le condizioni in esso previste. Per quanto sopra l’ENAC ha ritenuto di emendare il regolamento al fine di estendere il regime di Dichiarazione anche alle operazioni specializzate critiche in scenari standard.

L’ENAC ha inoltre comunicato che “sono state messe in atto tutte le modifiche informatiche che a breve renderanno applicabile le modifiche regolamentari. Pertanto, fino a diverso avviso che sarà tempestivamente pubblicato nel sito dell’ENAC, gli operatori che intendono svolgere operazioni critiche in scenari standard sono pregati di continuare ad inviare la domanda di autorizzazione con le modalità attualmente in vigore”.

Inoltre, con l’entrata in vigore del presente emendamento, non è più necessario l’invio ad ENAC del report annuale delle attività che, però, dovrà essere comunque mantenuto presso l’operatore e fornito su esplicita richiesta.